Trigger

di e con  Annamaria Ajmone

musica   Palm Wine

direzione tecnica Giulia Pastore

costumi Jules Goldsmih

25 ottobre 2015, Umano Cantieri inter- nazionali sui linguaggi del corpo e della danza, Palazzo Pitti, Firenze

**english below

 

Trigger è un' azione creata per il progetto “Umano | Cantieri internazionali sui linguaggi del corpo e della danza”, organizzato da CANGO in collaborazione con il Teatro della Toscana.

Trigger è un ‘sistema mobile’, che si organizza in modo differente, a seconda del luogo in cui viene ospitato. Il sistema ridisegna la geometria degli spazi e viceversa, lo spazio trasforma l'azione performativa.

 

La partitura coreografica, costituita da nuclei di movimento prestabiliti, composti tra di loro in maniera istantanea, si sviluppa nell'area interna ed esterna al perimetro di un rettangolo iscritto nello spazio. Il pubblico è disposto lungo i lati del rettangolo, condividendo lo spazio scenico con la performance.

 

Trigger è un’esplorazione personale, orientata alla trasformazione di uno spazio in un “luogo” che per un tempo limitato, diventa dimora, luogo di passaggio, tana di un corpo che in ascolto continuo, amplifica gli spazi interni ed esterni a sé .

 

 

Trigger in inglese « grilletto » viene utilizzato anche con il significato di causa scatenante.

** Trigger is a movable system, that organises itself differently according to the location where it’s being hosted. The system reshapes the geometry of the spaces and, vice versa, the space itself transforms the performance action.

The choreographic score, developing in the inside and outside of the perimeter of a rectangle inscribed in the venue, is constituted of pre-established units of movement, which are arranged with one another in instantaneous ways. The audience is seated along the sides of the rectangle, so as to share the scenic space with the performance.

Trigger is a personal exploration that, for a limited period of time, aims at transforming a space into a “place”. This becomes a shelter, a crossing point and the nest of a body that, in a state of perpetua listening, amplifies the spaces which are internal and external to itself.

**

25 maggio 2016, Interplay Festival Torino, Foyer Lavanderia a Vapore, Collegno

31 ottobre 2016, Fabbricha delle Can- dele, Crisalide XXIII, Forlì

14 gennaio 2017, Teatro della Limona- ia, Sesto Fiorentino

21–22 Ottobre 2017, Nidplatform, Palazzo de Grazia, Gorizia

12 Aprile, Festival Théatrouine, C A D S Tataouine

19 Aprile, BIPOD|Festival, Beirut

20 Aprile, Amman Contemporary Dance Festival,  The national centre of culture and arts, King Hussain Foundation, Amman

22 Aprile, Ramallah Contemporary Dance Festival, Mahmoud Darwish Museum, Sarayyet Ramallah/Palestine

18 Maggio, International Contemporary Dance Festival KRoki, Cracovia

23 Maggio, Chantiers d'Europe,   Théâtre des Abbesses, Parigi

24 Maggio,Hôtel de Galliffet, Istituto italiano di Cultura di Parigi

29/30/31, Rencontres choregraphiques, Parigi

9 Giugno, Chiesa del carmine, Festival Danza Estate, Bergamo

19 Luglio, M1 CONTACT Contemporary Dance Festival, Singapore

25 Agosto, NEW DANCE FOR ASIA, Seoul

20 Ottobre, ridotto del Teatro Massimo, Autunno danza, Cagliari

27 Ottobre, Sala Napoleonica di Brera, Danae Festival, Milano

31 Ottobre, ridotto del Teatro Valli, Reggio Emilia

30 Novembre, The Karnaf Granovsky Hall, Jerusalem

6 Dicembre, Pavillion Noir, Aix en Provance

23 Febbraio, Coro delle Monache - Mnastero di Santa Giulia, Brescia

10 Maggio, MO museum, Vilnius

11 Luglio, Colle Giove, Santarcangelo

12 Luglio, Imbosco, Santarcangelo

13 Luglio, Scuola Pascucci, Santarcangelo

23 Luglio, Parco dei Cappuccini, Bolzano

Interview

**«TRIGGER È UN’AZIONE TIME SPECIFIC: ARRIVA, SI ORGANIZZA E POI EVAPORA». CONVERSAZIONE CON ANNAMARIA AJMONE

Press

**Il colpo d'ala del Festival Interplay, Sole24ore, di Chiara  Castellazzi

**Trigger the Annamaria Ajmone et Störlaut de Jule Frierl, dansercanalhisorique, di Gérard Mayen

**Annamaria Ajmone et Jule Flierl font entrer la voix dans la jungle aux Rencontres, Amelie Blaustein

**Teresa de Keersmaeker e l' arte dell' incontro, Il Manifesto, di Francesca Pedroni

**Trigger, voyage corporal et sensorial an Italie, L'oeil d'Olivier, di Olivier Frengiville